Visita esoterica notturna in Villa Durazzo Pallavicini

Notturno

9 Giugno: Incontro con il Direttore al chiaro di luna

Non avevo il cavalletto. Ho problemi a una mano e alla schiena: molto di ciò che ho “visto” in questo viaggio l’ho soltanto potuto custodire nella memoria del cuore e non in quella della mia fotocamera, che ho usato esclusivamente a mano libera.

Mi affido alle parole: so già che saranno insufficienti in quantità e qualità. Vorrei trovarne di notturne, per descrivere la magia della Villa mentre sicuramente sognava alla luce della Luna Piena e sotto ai nostri passi ( ed eravamo in molti ma in cammino silenzioso e colmo di stupore… traboccavamo meraviglia).

E vorrei trovarne altre di Luce, per spiegare la bellezza di una Luna che ci ha seguiti, accompagnati, per le tre ore e più di visita: Full Moon, magica lanterna ricolma dei miei desideri, misteriosa tra gli alberi scuri e sospesa sulle case: il volo era più che altro nostro (…e mio sicuramente: tempo fa avevo detto, parlando con il Direttore, che mi sarebbe piaciuto poter vedere la Villa di notte e con anche le lucciole. Venerdì sera pare fosse la prima volta in cui si vedevano lucciole nel Parco. “Sei stata esaudita, hai visto? – mi ha detto l’arch.Silvana Ghigino)

La Villa è magica, io lo sapevo.

Full Moon

 

Full Moon

 

Full Moon

 

Full Moon

 

Full Moon

 

Full Moon

 

Notturno al Castello del Capitano

 

Notturno al Castello del Capitano

 

Notturno al Castello del Capitano

 

Villa Durazzo Pallavicini: Nel Castello del Capitano

 

Villa Durazzo Pallavicini: Il Mausoleo del Capitano

 

Villa Durazzo Pallavicini: Il Mausoleo del Capitano e la Luna Piena

Villa Durazzo Pallavicini: Tritons

Villa Durazzo Pallavicini: Tritons

Il tempio sembra galleggiare sull’acqua del Lago Grande, mentre la luce si diverte a creare scenografie mutevoli a seconda dell’ora del giorno. Ed io mi chiedo: nelle notti d’estate, quando la Villa è chiusa, quando i visitatori se ne sono andati… le lucciole prenderanno possesso di questo luogo d’anima? le immagino danzare fra i tritoni che eternamente soffiano nelle loro conchiglie ( e mi sembra addirittura di poterlo sentire, questo suono, io che sempre di più m’inoltro nel silenzio, mentre la luce mi guida, mi dice “è qui, nasce da qui, ascolta”).  Ci sono delle voci, nelle ombre e nelle luci che io vedo ma non so se riuscirò mai a condividere questi suoni.

Certo è che la luce si posa sui Tritoni come una farfalla sui fiori. E le ombre diventano dolci come il miele.

Villa Durazzo Pallavicini: Tritons

 

Villa Durazzo Pallavicini: Tritons

 

Villa Durazzo Pallavicini: Tritons

 

Villa Durazzo Pallavicini: Tritons

 

Villa Durazzo Pallavicini: Tritons

 

Villa Durazzo Pallavicini: Tritons

 

Villa Durazzo Pallavicini: Tritons

 

Villa Durazzo Pallavicini: Tritons

 

Villa Durazzo Pallavicini: Tritons

 

Villa Durazzo Pallavicini: Tritons

In Villa Durazzo Pallavicini: presenze

Villa Durazzo Pallavicini

In Villa Durazzo Pallavicini -  Genova Pegli

Amo scoprire luoghi d’anima, amo camminarci dentro, amo respirarli anche attraverso i miei occhi. Appartengono alla Terra, ma parlano del Cielo. Non sempre sono in mezzo alla Natura, spesso sorgono come oasi nel bel mezzo della città, ma quando entri ti lasci alle spalle polveri e rumori mentre il silenzio diventa un suono che ti guida, un canto che ti invita, un orizzonte che raggiungi e quando arrivi a toccarlo, è il tuo cuore, che ti ritrovi fra le mani.

Amo scoprire le anime dei luoghi, quelle che, a differenza della mia, li abitano giorno dopo giorno, fra l’eternità e il mutamento che da lei prende vita, amo leggerne i volti anche se non sempre sono volti umani: spesso sono presenze, semplici ombre e luci di rami, alberi che sfiorano i miei pensieri, mormorii di acque, sculture vive, piccoli abitanti…

Presenze.

In Villa Durazzo Pallavicini -  Genova Pegli
In Villa Durazzo Pallavicini -  Genova Pegli

In Villa Durazzo Pallavicini -  Genova Pegli

In Villa Durazzo Pallavicini -  Genova Pegli

In Villa Durazzo Pallavicini -  Genova Pegli

In Villa Durazzo Pallavicini -  Genova Pegli

In Villa Durazzo Pallavicini -  Genova Pegli

In Villa Durazzo Pallavicini -  Genova Pegli

In Villa Durazzo Pallavicini -  Genova Pegli

In Villa Durazzo Pallavicini -  Genova Pegli

In Villa Durazzo Pallavicini -  Genova Pegli

In Villa Durazzo Pallavicini -  Genova Pegli

In Villa Durazzo Pallavicini -  Genova Pegli

In Villa Durazzo Pallavicini -  Genova Pegli

In Villa Durazzo Pallavicini -  Genova Pegli

In Villa Durazzo Pallavicini -  Genova Pegli

In Villa Durazzo Pallavicini -  Genova Pegli

Friendship: un altro “regalo d’Oltreoceano”

Sono amica di Daniel da diverso tempo, ormai. Ci siamo conosciuti sul web ma incontrati mai, anche perché tra di noi c’è l’ intero Oceano Atlantico: Daniel vive a Houston, io a Genova.

Per nostra fortuna le affinità elettive non conoscono distanze e capita spesso che le nostre anime e i nostri pensieri s’incontrino misteriosamente (anche a nostra insaputa, penso). A quel punto spunta fuori un video, realizzato da Daniel, in cui le mie foto accompagnano la musica degli artisti che lui ama.

Nel video che inserisco oggi, Daniel ha utilizzato le mie foto in Villa Durazzo Pallavicini per una musica che io trovo splendida, cantata da una voce ancora più splendida, quella di Max Emanuel Cencic. Mi ha detto che erano 4 anni che aspettava le foto giuste per questo brano. Ovviamente non posso che esserne felice. E condividerlo con tutti voi. ❤

Nel Castello del Capitano (Villa Durazzo Pallavicini): appunti… di luce.

Castello del Capitano (Villa Durazzo Pallavicini, Pegli)

Villa Durazzo Pallavicini

Vorrei parlare dell’importanza della Luce, ma credo che la luce non abbia bisogno di troppe parole: la luce va semplicemente vista… (di)mostrata, se possibile ( e amata, sempre).

Forse è la Luce che vede noi, che ci rende visibili a noi stessi… e che ci ama, sempre.

Noi siamo come quel pavimento lì sopra: magari un po’ rovinato da tutti i piedi che lo hanno calpestato, ma sempre bello… però, se lo guardiamo, ci accorgiamo che è silenzioso, muto. Già, a volte il silenzio diventa una polvere che ci si deposita addosso.

Il sorriso della Luce ci fa sorridere: non si dice forse che un sorriso è “luminoso”?

La luce più bella è quella che non solo ci illumina ma ci colora, anche.

Quindi occorrono delle vetrate… e che siano a colori.

Ne abbiamo molte, a disposizione, a cominciare dalle vetrate della Natura… e poi quelle dell’Arte, delle persone che amiamo e che ci amano.

A volte accade che la luce passi attraverso le vetrate dei nostri stessi frammenti: e sono quelli i colori più belli.

 Lights

 

Lights

 

Lights

 

Lights

 

Lights

 

Castello del Capitano (Villa Durazzo Pallavicini, Pegli)

 

Lights

The small willow & the big beech (parole fra l’acqua e il vento nel Parco di Villa Durazzo Pallavicini)

The small willow b/w

I luoghi dell’anima traboccano di luci e di ombre mutevoli, a seconda della stagione, dell’ora del giorno… oserei dire che cambiano ad ogni sguardo: per questo bisogna visitarli più volte, perché arricchiscono il cuore nutrendolo di gioia e armonia.

Sono ritornata in Villa Durazzo Pallavicini in un tardo pomeriggio, quasi in prossimità della chiusura e quasi al tramonto.

Il piccolo salice sul piccolo isolotto era immobile nella luce ma mentre lo fotografavo si è improvvisamente alzato il vento: un vento di danza.

Dall’altro lato del lago, davanti all’obelisco, il grande faggio pendulo accarezzava l’acqua mentre la luce illuminava ogni sua singola foglia.

Un immenso in-canto sull’acqua e sul vento, un canto di luce tra un piccolo salice e un grande faggio (e il mio cuore).

The small willow (and the wind)

 

The small willow (and the wind)

 

The small willow (and the wind)

 

The small willow (and the wind)

 

The small willow (and the wind)

 

The small willow (and the wind)

 

The big beech

 

The big beech

 

The big beech

 

The big beech

 

The big beech

 

The big beech

In Villa Durazzo Pallavicini ( un viaggio interiore)

Villa Durazzo Pallavicini

Può accadere, viaggiando nella vita, che si rischi di perdere di vista non (sol)tanto la meta quanto il viaggiatore, cioè noi stessi. Si può perdere anche l’orientamento, il passo e la voglia di camminare ancora.

Può accadere di svegliarsi una mattina presto con il corpo pieno di dolori e l’anima che piange. Allora prendi quella borsa pesante, con dentro la macchina fotografica e prendi la decisione di uscire lo stesso, prendi anche un treno e poi cammini per quasi tre ore e tre chilometri in una villa che sai essere magica (sin da quando ci andavi da bambina) e durante il percorso anche i tuoi dolori, tutti, si calmano e hanno una fine.

Sola, in mezzo alla natura, nella luce radente che rende preziosi gli sguardi e le ombre, anche tu fai parte dell’incanto.

Un po’ ti muovi in bianco e nero, dove le tue emozioni diventano forma pura; un po’ ti riposi gli occhi nei colori: la dolcezza delle camelie cadute a terra,  le vetrate del Castello del Capitano, la bellezza quieta dei riflessi dei fiori sull’acqua .

Ma le parole non bastano e le immagini temo non saranno sufficienti a descrivere il mio sabato mattina in Villa Durazzo Pallavicini a Pegli: un giorno straordinario (per più di un motivo) non un giorno qualunque. Ho camminato dentro di me e ho camminato silenziosamente in bellezza.

Nel viaggio interiore siamo tutti solitudine e silenzio: una musica che ha un suono d’anima, un suono inudibile perché immenso, un suono troppo infinito per i nostri confini umani.

Villa Durazzo Pallavicini

 

Villa Durazzo Pallavicini

 

Villa Durazzo Pallavicini

 

Villa Durazzo Pallavicini

 

Villa Durazzo Pallavicini

 

Villa Durazzo Pallavicini

 

Villa Durazzo Pallavicini

 

Villa Durazzo Pallavicini

 

Villa Durazzo Pallavicini

 

Villa Durazzo Pallavicini

 

Villa Durazzo Pallavicini

 

Villa Durazzo Pallavicini

 

Villa Durazzo Pallavicini

 

Villa Durazzo Pallavicini

 

Villa Durazzo Pallavicini

 

Villa Durazzo Pallavicini

 

Villa Durazzo Pallavicini

 

Villa Durazzo Pallavicini

 

Villa Durazzo Pallavicini

 

Villa Durazzo Pallavicini

 

Villa Durazzo Pallavicini

 

Villa Durazzo Pallavicini
Villa Durazzo Pallavicini