Tutte le ombre del vento

Tutte le ombre del vento

Lo stesso muro di cemento, alberi, le foglie degli alberi, il vento, le diverse ore del giorno, la luce del sole, la luce dei lampioni, un Huawei P10, il mio sguardo.

Un muro non è sempre un muro o non è soltanto un muro. Può diventare la tela di un quadro straordinario incredibilmente mutevole. Il vento può trasformare il muro in uno spartito musicale dove la luce gioca i suoi ritmi di ombre.

E tutte queste geometrie modellano il mio sguardo, contengono i miei pensieri, armonizzano le dissonanze della mia anima.

Tutte le ombre del vento

 

Tutte le ombre del vento

 

Tutte le ombre del vento

 

Tutte le ombre del vento

 

Tutte le ombre del vento

 

Tutte le ombre del vento

 

Tutte le ombre del vento

10 thoughts on “Tutte le ombre del vento

  1. Mi piacerebbe molto rivederti e andare per mostre insieme ma Spritz al momento nei miei confronti sembra uno di quegli uccellini “inseparabili” e per di più soffre l’auto e ha paura degli autobus… spero sia una cosa transitoria, perché vorrei potermelo portare ovunque, anche in treno.

    Piace a 1 persona

  2. Eh, mi piacerebbe molto tornare a rivedere Milano e per Giacomelli, oltretutto, il mio fotografo poeta preferito. ❤ Avevo visto una splendida mostra alcuni anni fa proprio qui al Ducale , piangendo non solo per la bellezza delle immagini ma per l'emozione nel leggere le sue parole sulla Fotografia…così simili anche al mio pensiero.

    Mi piace

  3. La quinta (dall’alto) mi piace particolarmente. Sembra il riflesso di una pozza d’acqua nascosta nella foresta.
    Sempre grande fotografia su questo blog.
    Un caro saluto.

    P.S. Se passi per Milano, c’è una mostra gratuita su Giacomelli fino al 18 Novembre alla Galleria Forma. Bellissima! Ci sono stato qualche giorno fa. Molti paesaggi astratti e le mitiche foto dei pretini… Non ti dico l’emozione di vederle dal vivo. Il Mario… che grande che era…
    http://www.formafoto.it/2018/09/riapre-forma-meravigli-giovedi-20-settembre-ore-18-30/

    Piace a 1 persona

  4. Grazie Andrea. Quando passi diverse volte al giorno sempre negli stessi posti (la colpa è di Spritz, ovviamente 😀 ) finisci per osservare e pensare. Poi, essendo io anche una visionaria… Insomma, alla fine andare in giro con il cane diventa una specie di meditazione oltre che una passeggiata.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...