Travelers (I Viaggiatori)

Blue

Conosco le infinite sfumature del silenzio,
il mio sguardo respira i suoi colori:
la solitudine azzurra del cielo senza nubi
la malinconia bianca del soffitto sulle pareti vuote
l’attimo rosa di un sorriso
il nero delle assenze
e quel dolore rosso del tramonto
mentre i pensieri migrano nell’alba.

Riyueren

Self portrait

I Viaggiatori non s’incontrano, solo le loro ombre si sovrappongono ma non impediscono gli arrivi e le partenze. Non intralciano i silenzi, non coprono i rumori.

Milano, Stazione Centrale, 22 dicembre. Anche i miei ricordi hanno ai loro piedi ombre: viaggiando nella luce è inevitabile avere accanto l’oscuro. Il Viaggio li origina entrambi.

Io conosco le sfumature dei percorsi. La polvere dei silenzi e quella delle parole.

Un Nuovo Anno. Nuovi viaggi, nuovi percorsi, ogni giorno, ad ogni respiro.

Travelers

 

Travelers

 

Travelers

 

Travelers

 

Travelers

 

Travelers

 

Travelers

 

Travelers

24 thoughts on “Travelers (I Viaggiatori)

  1. Finite le feste, quando Giovanni ritorna a Stoccarda, ti preparo un po’ di foto e te le mando via mail in questo formato da web, così non si appesantisce il tutto e te le guardi quando lo desideri.

    Liked by 1 persona

  2. Se non avessi “squadrato” la foto del riflesso, ti saresti ritrovata anche lì…ma per motivi di (tua) privacy ho preferito mettere solo la sottoscritta. Ti ringrazio ancora pubblicamente per la splendida mattinata insieme.

    Liked by 1 persona

  3. Caro Guido, guarda che è più facile succedano pasticci proprio se si pubblica nel web (pensa solo ad una mia frase estrapolata ancora quando ero su Splinder e che è finita ovunque ovviamente a nome di chiunque se la ricopiasse…o peggio, una mia poesia che ho trovato nel web come appartenente a Toro Seduto…l’hanno usata persino in un video sui nativi Americani…)…via mail è molto più sicuro, sai?

    Liked by 1 persona

  4. Un inno al nuovo anno, pieno di entusiasmo. Il nuovo è sempre come un viaggio pieno di contrasti costruiti dal gioco delle luci e delle ombre: il bello ed il brutto che il viaggio appena intrapreso ci offre. Due facce della stessa medaglia: la nostra vita. Splendido Riyueren sia per le parole che per il forte impatto visivo e narrativo delle foto.
    E mi hai riportato con le immagini a ben diciassette anni fa, quando praticamente la stazione di Milano era completamente radicata nella mia vita. 🙂

    Liked by 1 persona

  5. Mi diverte l’idea di riprendere il riflesso 🙂
    Per l’invio via mail ,ti ringrazio, sei generosa, ma preferisco che tu abbia il pieno controllo del tuo materiale, il mio sarà uno scrupolo eccessivo ma il web è un mare che sai come incomincia ma non dove finisce… piuttosto, perchè non fai un supplemento di post?
    Grazie ancora 🙂

    Liked by 1 persona

  6. Caro Guido, l’autrice, che si è autoritratta come riflesso in una striscia pubblicitaria vicino alla Scala, ringrazia. Eccome se ne ho scattate, di foto come quelle che poi ho scelto. Non hai che dirlo e te le mando via mail in piccolo formato come queste. 😊❤️

    Liked by 1 persona

  7. Hai offerto un’interpretazione superlativa della Centrale di Milano, che inutile dire conosco molto bene. Permettimi un rimprovero: perchè non ne hai fatte di più di foto?!?! 🙂 Come le avrei godute!
    Infine, ultimo ma non ultimo, mi piace molto quell’immagine, piano americano, di quella signora che immagino essere l’autrice.

    Liked by 1 persona

  8. riesci sempre a trasmettere poesie in tutto ciò che scrivi e senti, le tue foto parlano per te, per il tuo cuore.
    Un meraviglioso Augurio di un ottimo 2018, che sia bello come il tuo blog (:-))

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...