Kintsugi …di onde e parole

… e di voli… e di fragili ali preziose…

Farfalle in Villa Pallavicini

Di me ho misurato
circonferenze e lunghezze,
spigoli e curve:
le strade che non ho completato
nonostante il mio passo veloce.

Braccia lunghe e dita sottili
ma l’azzurro del cielo
lo ha sfiorato il mio sguardo soltanto:
il peso di giorni e pensieri
affatica il mio volo.

Questa bocca
per tutti ha un sorriso:
solo a me resta chiusa.

Ma vorrei riposare i miei sogni,
tutti senza misura,
sulla punta di un’onda
che danza la sabbia ed unisce
i frammenti riflessi del cuore.

Riyueren

Farfalle in Villa Pallavicini

 

Farfalle in Villa Pallavicini

 

To see the sea

 

To see the sea

 

To see the sea

 

Ninfea

44 thoughts on “Kintsugi …di onde e parole

  1. Cara Fulvia, a volte non so se quello che scrivo è poesia (a parte l’aspetto esteriore, cioè “versi” invece che frasi intere). Ho le tue stesse difficoltà di comprensione, in molti casi. Un po’ come per le immagini, io cerco l’essenziale, quello che poi alla fine appare semplice e in realtà semplice non è: spesso invece mi trovo di fronte a poesie che “suonano” molto bene ma se cerchi di capirne l’essenza non dicono proprio niente, quasi fossero “esercizi di stile” oppure composte con le famose “frasi del tubo”. Voglio dire che oltre a non capirne il significato, nemmeno comprendi quale sia il soggetto..ecc..
    Detto questo, la cosa davvero più difficile è viverla, la poesia, in un mondo come questo. Tutto sommato, scriverla è molto più semplice. ❤

    Liked by 1 persona

  2. Bellissime le foto, leggerezza, grazia e volo da una parte e forza dirompente dall’altra. Io mi identifico con la farfalla, sempre, ma quelle onde che sbattono sugli scogli e non vinte si alzano sopra di loro è pura bellezza della forza delle nostre emozioni. Mi piace molto come scrivi in versi, io mi tengo lontano dalle poesie in generale perchè ho difficoltà a comprenderle. Grazie

    Mi piace

  3. Caro Marcello, per carità, non vorrei che nessuno facesse della sua vita il pasticcio che ho fatto io della mia, non ho nulla che possa essere invidiato. E la fede è un dono, dicono così, giusto?…un dono che non ho ricevuto anche perché probabilmente nemmeno me lo merito. Provo gioia dentro di me, nonostante tutto, io stessa me ne stupisco persino…forse è la gioia dell’essere viva, di vedere, anche se a modo mio, e sentire, come posso, la natura che mi circonda. Quanto alla felicità, non è più nemmeno una speranza, per quel che mi riguarda.

    Liked by 1 persona

  4. Sono d’accordo a distinguere tra felicità e gioia e che la gioia sta dentro di chi la possiede: ma non esiste la gioia senza una fonte. E questa fonte di solito è un altro (Dio?), che ci permette di offrire a tutti un sorriso (come hai detto bene tu: “questa bocca / per tutti ha un sorriso / solo a me resta chiusa”. E allora se ho ben capito, bisogna invidiarti ( o tentare di emularti?).

    Mi piace

  5. Caro Marcello, devo dire che io faccio una distinzione fra la felicità, che non dipende solo da noi e che, per quel che penso, per quel che vivo io, è davvero solo una speranza e la gioia, che nessuno può togliermi, nemmeno il dolore…e a volte, nonostante inspiegabilmente faccia di tutto, nemmeno io stessa.

    Mi piace

  6. Sereno fine settimana anche a te. ❤ Ho visto e ascoltato i video di tuo figlio, molto bravo. Che bella coincidenza, con Adriana di natipervivere adesso siamo in tre ad avere un figlio pianista.

    Mi piace

  7. Riyueren, la gioia a volte è solo una speranza e i colori spesso sono intorbidati dalla nebbia del dolore. Che è poi la nebbia in cui è avvolta tutta la vita, anche se a volte squarciata da raggi fugaci di sole.

    Liked by 1 persona

  8. Evanescenza… oh come dici bene, Marcello! questo siamo, nonostante quello che crediamo o vorremmo essere. Ma che sia un’evanescenza da cui traspaia sempre la gioia… io m’immagino un insieme di colori, come nella madreperla dei gusci di certe conchiglie.

    Mi piace

  9. oltre alle tue foto straordinarie per le quali ti faccio i complimenti, in questo post salta all’evidenza il tuo talento letterario. Rimango sempre incantato a leggerti, spesso le parole completano e amplificano la meraviglia delle tue foto.
    Bravissima!!!!
    Buona giornata e buona luce. (:-))

    Liked by 1 persona

  10. La seconda foto dall’alto (farfalla e steli)! E a seguire anche la farfalla sottostante.
    Ma se asserisci che è merito della fortuna, allora… cosa aspetti a giocare al lotto?!?!

    Mi piace

  11. Erano addirittura 4, ma a malapena sono riuscita a fotografarne due. (sempre in Villa, ovviamente, mentre mio figlio ed io aspettavamo l’apertura del Castello del Capitano).

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...