Non visibili voli

Invisibili voli

Colmo di voci il mio silenzio vive,
nei ricordi muti degli occhi:
fragili voci, tremule di tempo,
piume del mio respiro,
in questa gabbia – intreccio
di voli non visibili.

Voci senza parole,
come il ceppo dell’olmo sulla strada:
ogni giorno mi parla con lo specchio
delle sue radici
che la terra nasconde
a gente d’asfalto e di rumori.

Riyueren

Invisibili voli

 

Invisibili voli

 

Invisibili voli

 

Invisibili voli

 

Invisibili voli

 

Invisibili voli

 

L'olmo

18 thoughts on “Non visibili voli

  1. Deciditi, Max, perché non vedo l’ora di vedere quelle piume. Iobloggo mi ricorda sempre più Splinder quando era ormai agli sgoccioli. 😦 Non che io voglia fare pubblicità a WP, ma questo è tutto un altro mondo…a cominciare dalla grafica.

    Mi piace

  2. può essere che decida di parlare di quelle foto in una futura narrazione sul mio blog. Tu continua a seguirmi, e grazie mille della tua presenza. (:-))
    Come avrai visto ho scritto la seconda parte di questa narrazione sulla Villa, domani ci sarà la terza, questa sera la piattaforma di iobloggo è saltata, ogni tanto capita purtroppo!

    Mi piace

  3. Caro Wolf, tu posti col contagocce. Ma ho visto il motivo per cui eri impegnato: è un cane fantastico. Un giorno o l’altro, fotografa da cani come sono, verrò dalle tue parti: voglio vedere i suoi occhi da vicino. E magari, perché no? conoscere te e Lady Wolf di persona 🙂 ❤

    Mi piace

  4. Ciao Max. In effetti il tempo non è dei migliori. Spero ne approfitterai per andare avanti con la tua narrazione sulla Villa. Mi piacerebbe vedere quella tua foto minimale.Buona Luce!

    Mi piace

  5. percezioni silenti ,affreschi di verbi arresi alla poesia del tempo, tra soffici carezze di piume e foto che ne impreziosiscono il tratto. Un altro lavoro di gran classe.
    Pensa che in passato avevo fatto anch’io un lavoro su delle piume, mi avevano chiesto un lavoro per la copertina di un libro di poesie, e avevo creato un lavoro minimale, un po’ simile ai tuoi modi di osservare il mondo. (:-))
    Mi fa davvero piacere leggerti sul mio blog, per la nostra Villa ho creato un piccolo romanzo emotivo a puntate che spero avrai piacere di leggere fino in fondo. (:-))
    Buon wek end, il tempo non sarà dei migliori, infatti volevo fare una lunga escursione a piedi sui monti della nostra Regione, ma la rimanderò….

    Mi piace

  6. Ovviamente è un montaggio, ho assemblato due foto: gli uccelli erano a volare in un altro cielo.A me ricorda molto una delle lettere di Van Gogh al fratello Teo. Di sicuro è una storia infinita. Grazie Krish ❤

    Mi piace

  7. Bellissima quella foto della piuma in gabbia e da lontano gli uccelli che volano. Come se si stessero parlando in qualche modo.
    “Vorrei essere una delle tue piume che ti tiene sollevato nell’aria.”
    “E tu? Che cosa ci fai in gabbia?”
    “Non so. Non ricordo neanche come ci sono arrivata.”
    “Tornerai ad esser libera, un giorno.”

    Eh boh non so come continua questa storia. Forse è una storia infinita, chissà.

    Mi piace

  8. Lì, è intrappolato il cuore. E del cuore, al piuma, è la massima espressione di una condizione perenne. Anche quando è assurdamente felice o caduta nel fango, la piuma è lì… volteggia.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...