Le fontane senz’acqua

Dreamstones

Come riesce a vivere, una fontana senz’acqua? è ancora una fontana, o deve cambiare nome? Le statue guardano altrove o forse si guardano dentro, ma alle due fontane di cui sono parte essenziale voltano le spalle. Sentiranno la mancanza della voce dello zampillo centrale, quando ricadeva frammentandosi in mille rivoli sonori? o forse si accontentano dei canti degli uccellini assetati che vanno a visitarle comunque?

Qualcuno ha aggiunto violenza all’abbandono e all’incuria: alcune statue recano su di sé sfregi di parole, come cicatrici oscene.

Spero che stamattina il mio sguardo abbia riempito quelle due fontane se non di acqua, almeno di amore e di rispetto.

Dreamstones

 

Dreamstones

 

Dreamstones

 

Dreamstones

 

Dreamstones

 

Dreamstones

Ps. Per gli amici genovesi, queste sono le statue delle due fontane vuote nei giardini di fronte alla stazione Brignole.

 

19 thoughts on “Le fontane senz’acqua

  1. Grazie a te, caro Max. Anche da qui, buona montagna e buone foto. Da Instagram me ne sono andata, così come ho fatto da FB…non amo i social, sinceramente, preferisco starmene nel blog. Lo so, mi hanno detto che è un modo per farsi pubblicità, per farsi conoscere…a me non importa, li trovo una perdita di tempo specialmente perché sono molto poco creativi ( e poi non sono che un fotoamatore, non ho nulla da dover vendere: questo mi permette di essere molto più libera in tutti i sensi). 🙂

    Mi piace

  2. infatti ne ho parlato proprio la nel post che ho pubblicato stanotte, per non ripetermi t’invito a leggerlo e ti ringrazio sentitamente per le visite al mio blog e al mio sito fotografico. Se sei iscritta a instagram puoi seguirmi anche la . (:-)) Grazie del commento (:-))

    Mi piace

  3. Credo che le statue abbiano un’immobilità apparente: non so, ho questa sensazione da sempre, da prima ancora che iniziassi a fotografare. Ma comunque del resto per me ogni cosa che vedo è viva. C’è un movimento come di danza all’interno di tutto: al nostro interno, all’interno degli oggetti… e persino dentro ai pensieri stessi. 🙂 Sono un po’ strana… ma questo già lo sai, cara Fulvia.

    Mi piace

  4. Caro Max, direi che le stesse cose, arte, bellezza, sensazioni e poesia, si possono dire di te. Ti auguro una buona serata. Guarda che aspetto di sapere che musica ascolti quando vai in giro a fare foto (te l’ho chiesto su iobloggo) 🙂

    Mi piace

  5. Carla, sembra incredibile, ma quelle due fontane, peraltro molto grandi, in mezzo a due giardini a loro volta in mezzo al traffico, prive di acqua… sono belle lo stesso. O almeno lo sono ai miei occhi.

    Mi piace

  6. Bello quello che dici e belli questi pensieri così pieni di Vita su statue che rappresentano l’immobilità assoluta. Sono statue molto espressive, sembrano avere una vita loro, ma penso che la Vita gliel’hai trasmessa tu, con i tuoi scatti ed allora ci parlano.

    Mi piace

  7. Come già sai, caro Daniel, ci tornerò con la reflex e in ore diverse. Ho sempre pensato che le sculture parlino un linguaggio silenzioso, ma così affine a quello fotografico …

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...