“Il Verbo degli uccelli”

Poema in persiano di Farīd al-Dīn ʿAṭṭār (Nīshāpūr, 1142 – Nīshāpūr, 1220). Per la rassegna musicale “La  Voce e il Tempo” organizzata dall’ Associazione Musicaround, si sono esibite Rana Shieh (musicista), Darya Ershad (danzatrice) e Erica Sessa (regista). Genova, Giardino di Palazzo Bianco, mercoledì 15 giugno, ore 21.

I miei amici del CELSO, Emanuela Patella e Alberto De Simone ci hanno introdotto alla comprensione del testo.

Ho dovuto spingere la mia fotocamera al limite, anche 6000 Iso: il risultato sono delle emozioni colorate, non delle vere fotografie, e come emozioni, visioni, le ripropongo qui.

Il racconto di questo straordinario volo degli uccelli guidati dall’upupa alla ricerca del loro Dio, il Simurgh, che poi si rivelerà essere uno specchio, a significare che è in noi stessi che dobbiamo cercarlo, lo trovate qui.

Tutti noi eravamo abbracciati da un grande albero.

da "Il verbo degli uccelli"

 

da "Il verbo degli uccelli"

 

da "Il verbo degli uccelli"

 
da "Il verbo degli uccelli"

 

da "Il verbo degli uccelli"

 

da "Il verbo degli uccelli"

 

da "Il verbo degli uccelli"

 

da "Il verbo degli uccelli"

 

da "Il verbo degli uccelli"

 

da "Il verbo degli uccelli"

 

da "Il verbo degli uccelli"

 

da "Il verbo degli uccelli"

 

da "Il verbo degli uccelli"

 

da "Il verbo degli uccelli"

 

da "Il verbo degli uccelli"

 

da "Il verbo degli uccelli"

 

da "Il verbo degli uccelli"

 

da "Il verbo degli uccelli"

 

8 thoughts on ““Il Verbo degli uccelli”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...