Alla giusta distanza

Hurdle

Alla giusta distanza.
Non troppo vicino, non troppo lontano
Per non cadere dalle parole
ma equilibrare i confini
fra le strade del silenzio
e i sentieri dell’urlo.

Alla giusta sofferenza.
Non troppo dentro, non troppo fuori
per non cadere dall’anima
ma equilibrare la gabbia
fra la sbarra del prima
e la sbarra del poi.

Alla giusta me stessa:
Non troppo io e non troppo altri
per non cadere sul confine
nella gabbia delle parole
ma equilibrare il mio volo
nel cielo del mondo.

Riyueren

Hurdle

 

Hurdle

 

Hurdle

21 thoughts on “Alla giusta distanza

  1. Mi dispiace contraddirti Strega Bugiarda, l’IP parla chiaro sia che ti firmi Gingi o Rasialsuolo o che altro e sinceramente vorrei evitare di trascinare da un blog all’altro le cose che accadevano da Enzo che ora comincio a capire nelle sue esasperazioni.Se quello che faccio a te non piace, se addirittura “ogni Dio dice di fuggire dalle persone che ti turbano”…puoi andare da un’altra parte e lasciarmi perdere.Te lo dico con un sorriso, credimi.Questi spazi sono spazi liberi, anche e soprattutto per me e tali intendo che siano.Hai espresso il tuo dissenso, mi sta benissimo.Quando io entro in un blog dove vengono postate cose che non mi piacciono di solito me ne sto zitta e mi limito a non tornarci, non metto “like” e, te lo riscrivo anche qui, non conto il numero dei followers e nemmeno vado a chiedere loro come mai non mi seguono più, cosa che tu hai fatto con me quando tra l’altro non era nemmeno vera. Volevi un po’ di visibilità? ecco, l’hai avuta: non te ne darò altra.Non ho tempo da perdere.Auguri.

    Mi piace

  2. Ho letto adesso, sono Gingi di Stregabugiarda ed anche io ho una sola identità ed un solo blog, un sorriso ed a stasera adesso debbo scappare.
    Un sorriso

    Mi piace

  3. Prego.Nessun problema.Non obbligo nessuno né ad entrare né a rimanere.Lungi da me il volerti turbare.Sei libera di andare in posti che ritieni più adatti alle tue esigenze.Vedo che sei arrivata sin qui da blogspot, anche se là hai lasciato un commento diverso, anzi due, con nomi diversi…il tuo IP è sempre lo stesso, ma quanti account hai? io in rete ci sono sempre con lo stesso nick, con la mia vera faccia e il mio nome 🙂 Certo, come dice Enzo, che mi pare di capire tu ben conosci, il mondo virtuale è parecchio vario… hai pure messo “like” a questo post… il tuo blog su WP risulta cancellato…mah…ad ogni modo ti lascio gli auguri così come te li ho fatti su Cruna.

    Mi piace

  4. Immagini di una tristezza senza fine, con reti e filo spinato che evocano grandi momenti di nebbia sociale ed umana.
    Infatti nel silenzio di esse sembra proprio ascoltare le urla di dolore di un filo spinato che non evoca neanche la struggente malinconia di una crocefissione, nella quale è insita la rinascita.
    Mi scuso ma la mia ricerca di positività e le parole di ogni Dio che invitano ad allontanare chi ti turba, mi fanno fuggire in cerca di luce e amore.
    Non pensavo avessi tanta malinconia.

    Mi piace

  5. bellissima e struggente! La seconda stanza ha in quell’incipit una consapevolezza che tramortisce. E poi quel verbo -equilibrare- ripetuto e stringente quasi a voler imprimere la necessità, il desiderio d’armonia.
    Ti lascio un abbraccio Ri, complimenti.

    Mi piace

  6. la giusta distanza, orizzonti che mutano le percezioni dei nostri silenzi, dei nostri sguardi. Sempre bellissimo perdersi nelle tue liriche e nei tuoi scatti.

    Mi piace

  7. non sappiamo fare le cose semplici, o per farle prendiamo una via molto tortuosa e accidentata… però amiamo le cose semplici… altro controsenso 🙂

    Mi piace

  8. Mai piaciute le cose semplici..o meglio, sì che mi piacciono, ma temo di avere una specie di sesto senso per cacciarmi nei gineprai 🙂 Un po’ come per le cose che scrivo, che sembrano semplici, ma in realtà sono come i cerchi quando getti sassi nell’acqua: concentriche. 😉 hanno diversi livelli di lettura (naturalmente non in contrasto fra loro). Forse forse sono più semplici le foto 😀

    Liked by 1 persona

  9. Ci provo, Cyrana, ci provo.Però se mentre vado di buon passo sul mio cammino dimentico i compagni di viaggio..questo non va bene.Scusami per averti trascurata…come stai? ❤

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...