Secret Garden (permesso d’esistere)

Dedicato a quel Giardino Segreto che è in ciascuno di noi.

Secret Garden

 

Secret Garden

 

Secret Garden

Sputare esatto
nel cuore di se stessi
è un’ opera di alta acrobazia:
ci vuole estro, cogliere il momento.
Quest’arte del dolore, come sport,
la pratico da quando ero bambina.
Ho imparato seguendo con impegno
la traiettoria delle frasi altrui.

Riyueren

Sono con un piede a mezz’aria, sospesa anch’io in quest’attimo che mi trova sul punto di entrare in un non so dove che mi chiama da una vita. Un luogo che io cerco e da cui nello stesso tempo sono cercata.

Volevo l’orizzonte? eccolo. Il mio sguardo fotografa l’istante in cui sto per posare il piede sul confine. Da qui potrò andare oltre. Potrò andare “dentro”. 

Ci sono persone (ed io ero tra queste) che in ogni momento della loro vita agiscono come se dovessero chiedere ad altri il permesso per vivere, per respirare, per essere felici: un permesso d’esistere.

E vivere così non è certo agire, ma stare fermi e attendere. Aspettare un permesso che il più delle volte viene negato, mentre altre volte ancora viene concesso ma a caro prezzo. Non si trova nulla, in questa attesa: si perde se stessi.

Oggi non voglio più chiedere. Non voglio più aspettare. Poso il piede su questo nuovo terreno: un Giardino Segreto. Entro in questo orizzonte. Cammino.

13 thoughts on “Secret Garden (permesso d’esistere)

  1. Grazie infinite.Di solito preferisco lasciare le immagini da sole, ma questa volta avevo il bisogno, il desiderio, di esprimermi anche con le parole.

    Mi piace

  2. bellissimo questo tuo narrare, e quegli scatti creativi e unici, in gradi di distinguersi dalla platea delle banalità, di foto già viste e vissute. Saper gestire l’originalità delle proprie idee è un biglietto da visita che ci conduce alla scoperta della parte più segreta di noi stessi.
    Complimenti per tutto, se hai tempo passa a seguirmi anche nel mio spazio blog dove anch’io seguo percorsi d’immagini e parole. (:-)))
    Buon wek end e buona luce fotografa (:-))

    Mi piace

  3. a parte i colori è il senso delle parole che arriva, folgorando e incidendo a fuoco il senso della vita, quella vita che è bene stringere. Complimenti, come al solito passare di qua è un piacere. Ciao

    Mi piace

  4. In effetti mi ha molto colpèito lo scatto attraverso l’inferriata, colori a parte, abbiamo “visto” allo stesso modo.:) La mia vita me la sto letteralmente abbracciando (oltre che a prendermela in mano) 😉

    Liked by 1 persona

  5. Cribbio, è vero! Che coincidenza Riyu!!
    E che bellezza e che colori, i tuoi!

    Consiglio spassionato: prendi in mano la tua vita, non è mai troppo tardi, scoprirai te stessa e la bellezza che hai e sei!
    Ti abbraccio, un sorriso
    Ondina 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...