Ombre

Ombre

 

Ombre

 

Ombre

 

Ombre

 

Nel silenzio brulica un mormorio di ombre. Sul pianerottolo una pianta riceve la luce attraverso i vetri di una porta finestra, muta.

Le foglie possono essere molte cose: la curvatura del tempo nello spazio, delle mani immobili senza più un vento che le faccia danzare, dei pensieri acuminati che non danno pace perché non ne hanno loro stessi.

E le ombre delle foglie? quelle dicono che c’è ancora della luce, nonostante tutto.

C’è ancora vita.

 

11 thoughts on “Ombre

  1. allora cambia il mouse e nel pc troviamo il mondo virtuale che non ha niente da spartire con la ns vita.

    Mi piace

  2. Grazie, Guido.In realtà è il risultato della mia prima uscita di casa dopo l’influenza..quella è la pianta della mia vicina sul pianerottolo.Me ne sono stata un poco seduta giù nel boschetto con fotocamera e mangime per uccellini…è un po’ il mio modo per ricordare Mir.Oltre alle ombre avrei anche un po’ di foto di panchine in mezzo all’erba 🙂
    Le mele le avevo sottratte per un giorno, alla fine ce le siamo anche mangiate…

    Mi piace

  3. Queste ultime… sono tutte di sensibilità, di percezione infinitesimale, di composizione ma con l’occhio al dettaglio… ancora una volta spiazzi, perchè apri a un nuovo mondo… 🙂
    PS: Confessa, è per sottrarti alle ire di famiglia restata senza mele! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...