Finestre sul cielo

Prima del tramonto

L’altro ieri ero qui, nel boschetto sotto casa dove, ogni volta che vado, non posso fare a meno di ricordare Mir, il mio piccolo amico volato altrove, dopo tre anni in cui ha riempito il mio cuore di armonia.

L’altro ieri ho fotografato i giochi del vento con la luna e le nuvole. Ma non è finita qui.

Tornata a casa, mentre mi accingevo a lavare il pavimento in cucina, con la finestra spalancata, il mio sguardo è rimasto incantato dai riflessi sui vetri.

Il pavimento è stato lavato molto ma molto dopo…

Noi siamo finestre sul cielo. Dovremmo aprirci e lasciare che il cielo entri e si rifletta in noi. E dovremmo riflettere sul cielo, sul vento e sulle nuvole. Siamo così effimeri, siamo un semplice soffio, un riflesso sul vetro.

Dobbiamo accettare anche le nuvole, ogni tempo, ogni stagione. Dobbiamo accettare che la pioggia ci solchi quando magari meno ce l’aspettiamo e ci confonda lo sguardo.

Dobbiamo accettare che venga il buio, il freddo.

Siamo finestre sul cielo. Finestre nate per aprirsi, per spalancarsi al mondo e a se stesse.

Finestre sul cielo  

Finestre sul cielo

 

Finestre sul cielo

 

Finestre sul cielo


Finestre sul cielo

 

Finestre sul cielo


Finestre sul cielo


Finestre sul cielo

 

Finestre sul cielo

20 thoughts on “Finestre sul cielo

  1. Sinceramente non mi ero nemmeno posto il problema, ero rimasto affascinato dalle parole e dalle immagini, ma se avessi riflettuto l’avrei inteso da così tanta sensibilità. Sei bravissima.

    Mi piace

  2. Scusami, non so perché ma ogni tanto WP mette dei commenti nello spam…ho visto solo ora che il tuo era lì. Anch’io finisco per identificarmi con quello che vedo: un reciproco riconoscersi, in cui soggetto e fotografo (o anche semplicemente osservatore) diventano una cosa sola.Fotografia come meditazione, concordo.

    Liked by 1 persona

  3. Talvolta succede anche a me : le finestre si trasformano in specchi semiriflettenti…è bellissimo quando si riflette il fuoco del caminetto accesso che sembra venir proiettato sulla mia terrazza creando giochi particolari.Il freddo,le nuovole ci sono sempre,molto spesso io mi identifico con essi.Ma c’è sempre il lato positivo : dopo il freddo viene il tepore,dopo le nuovole viene il sole,fonte di vita.Un eterno yin-yang in continuo movimento.

    Mi piace

  4. che bellezza ritrovarti Riyueren
    mi rendo conto che ho perso molto di te
    la vita ci ha portato per altre strade
    dopo splinder 🙂
    ma eccoti qui arrivando da marta ti ho ritrovato
    non ho mai dimenticato le tue fotografie
    queste sono di rara bellezza
    amo i riflessi sui vetri ma non sono così brava io:(
    grazie

    Mi piace

  5. Sono delle foto splendide… è un altro modo di guardare il mondo e la realtà che ci circonda, vederle mi ha lasciato letteralmente senza fiato…
    Hai un grande dono Riyù

    Mi piace

  6. If I had only waited a day more to make my video…I could have included some of these…but, really, it’s a testament to the enduring quality of art, your art…your Vision, above all… ❤

    Mi piace

  7. la tenda dietro al vetro :))) c’è anche nella versione a colori.La tenda gialla (in cucina ho pareti sul giallo – ho scelto e dato io il colore – e piastrelle del pavimento rosate).Volevo che ci fosse il sole in casa anche col brutto tempo. 🙂

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...